HTGAWM – 3×13 | Recensione.

Seguimi su:
FacebookTwitter

Mancano ufficialmente due puntate al più atteso season finale della serie; o almeno per me è il più atteso, perchè questa volta riguarda l’omicidio di uno dei Keating 5, Wes Gibbins. Fino ad ora le prove non sono affatto considerevoli e noi non possiamo far altro che puntare il dito contro qualcuno senza alcun movente valido. Per quale motivo? Peter Nowalk è un genio del male. Se stiamo guardando una determinata scena di un flashback o di un flash-forward, è perchè Nowalk ha voluto così. Niente è lasciato al caso e niente viene inserito per sbaglio. La sceneggiatura di HTGAWM è caratterizzata proprio da questo: l’assemblaggio di scene che in un primo momento sembrano slegate tra loro ma, una volta avuto il quadro completo della situazione, tutto si fa più chiaro. La verità si scopre mano a mano che i nodi vengono al pettine, e in questo caso i nodi sono i flashbacks della sera in cui Wes morì. Da Frank a Bonnie fino a Nate, abbiamo già visto chi ha incontrato Wes poco prima di morire, ma niente di tutto questo ci ha fornito delle prove valide per incriminare qualcuno. Ma una cosa è certa; ci saranno le Nozze Rosse per chiunque abbia ucciso Wes, tanto per semi citare Asher che, con mia grande sorpresa, si sta rivelando un personaggio nettamente migliore di quello che era nella stagione precedente. Al contrario di Connor Walsh, che puntata dopo puntata, si fa sempre meno tollerabile, continuando a denigrare ed incolpare Annalise senza un motivo preciso. Ma non è il solo; sembra che queste puntate siano improntante sul fare a pezzettini l’animo di Annalise.

Procuratori distrettuali, giudici della corte, agenti dell’FBI, e addirittura i suoi stessi allievi, sono tutti contro Annalise. Ammetto che stento a capire questa decisione di crocifiggere la Keating per ogni azione, parola, respiro che provenga dal suo essere. Quello che emerge da queste puntate è l’accanimento di 4 ragazzini che tentano di sfogare la propria rabbia sulla donna che li ha fatti diventare quelli che sono. Ma aspettate, so che quello che ho appena detto è un’arma a doppio taglio perchè mi duole ammettere che è stata Annalise ha dare inizio a tutto questo; è stata Annalise a formare il gruppo dei Keating 5; è stata Annalise a portarli sulla strada sbagliata, ad esporli in una serie di crimini che hanno segnato per sempre le loro vite, ed è stata sempre Annalise ad averli strappati dalla cosiddetta bolla degli incoscienti, aprendoli ad un mondo che è troppo anche per un tipo come Frank Delfino.

Ma se da una parte ci sono gli aspetti negativi della vicenda, dall’altra ci sono inevitabilmente quelli positivi. Prendiamo d’esempio Wes; Annalise se n’è preso cura come fosse un figlio, quello che non ha mai avuto, portando sulle spalle il peso del suo passato. Gli ha permesso di entrare nel suo corso, è stata accanto a lui per dargli una figura materna, lo ha plasmato in modo da creargli una corazza che lo proteggesse dai duri colpi della vita. Che tutto questo lo abbia portato alla morte, è da mettere in dubbio. Annalise non ha mai pensato per lui ne addirittura agito per lui. Tutto ciò che ha fatto Wes, è stato dettato dalla sua stessa volontà. Tutto questo per dire BASTA a questa crocifissione di Annalise. In questo caso faccio la Bonnie Winterbottom della situazione perchè sono stanca di vedere maltrattata psicologicamente (e non solo) una donna come Annalise, che in tre puntate ha subito svariate violenze in galera, la morte di figlioccio e un’accusa di omicidio. Nella sua situazione, se Frank e Bonnie non avessero agito, Annalise era condannata a vita. A questo punto mi chiedo; cos’altro deve subire per lasciarla definitivamente respirare? In questo caso mi riferisco sopratutto a Connor, Michaela e, per la prima parte di puntata anche a Laurel. Ognuno elabora il lutto in maniera differente, lo so bene, ma ferire ulteriormente Annalise mi pare troppo.

Ma un riconoscimento a Michaela va fatto; lei ha preso le redini della situazione, ha mantenuto il controllo laddove il controllo non esisteva, ha elaborato la morte di Wes in maniera matura, controllata, è diventata una donna inarrestabile, determinata, sicura di sé, una piccola Annalise Keating in formazione, e questo mi rende estremamente fiera del percorso che sta facendo il suo personaggio. Tornando un attimo a Laurel, volevo sottolineare invece l’immensità della sua ultima scena con Annalise. Il culmine dell’intera puntata è stato proprio questo; il momento in cui Laurel ed Annalise si tolgono tutti i pesi che avevano sul petto per mettere ulteriormente a nudo i propri pensieri, i propri sfoghi, la propria tristezza per la morte di un persona importante per entrambe. Karla in queste puntate sta dando prova di una potentissima interpretazione del suo personaggio. D’altro canto ce ne vuole a recitare con una Viola Davis sempre impeccabile anche nei suoi respiri mozzati. La frase che più mi ha colpito della loro scena è stata “Lui meritava di meglio”, perchè è così, Wes meritava veramente di meglio, ed è questo il motivo per cui la sua morte sarà difficilmente superata.

 Ma il punto è sempre quello, chi ha ucciso Wes? Chi possiamo togliere definitivamente dalla lista dei sospettati? Quasi nessuno, fatta eccezione forse per Annalise. Fino ad ora ci sono state solo false piste, compresa l’ultima riguardante Connor che nel flashbacks notiamo che era in casa quando Wes è morto. Quasi per certo si trovava lì per cercare di salvare l’amico, quindi chi rimane tra i sospettati? A mio parere, Meggy è in cima alla lista. Il motivo di inserire un personaggio apparentemente inutile come il suo mi porta a credere che forse Peter Nowalk aveva in mente per lei un ruolo decisivo. Tutto questo potrà essere confermato o smentito tra una settimana (il season finale verrà rilasciato tutto insieme in due ore consecutive) quando nella 3×15, chiamata per l’appunto “Wes”, scopriremo l’identità del killer. Intanto io, metaforicamente avvolta nella camicia di Wes proprio come Laurel nella scorsa puntata, cerco in tutti i modi di realizzare che non ci saranno più Keating 5 ma Keating 4, che non vedremo più il rapporto sofferente ma al tempo stesso toccante tra Annalise e Wes, ma sopratutto che non ci sarà più una scena di Wes che si reca in aula con la sua bicicletta. Detto questo, spero con tutto il cuore che chi abbia ucciso Wes sia qualcuno lontano dalla mia lista di personaggi preferiti perchè difficilmente potrei perdonarlo dopo una cosa simile (Frank parlo sopratutto con te, ti prego, non deludermi).

 

Voto della puntata; 8.5/10

10 pensieri riguardo “HTGAWM – 3×13 | Recensione.

  • 23/02/2017 in 02:06
    Permalink

    Hey! Do you use Twitter? I’d like to follow you if that would be ok.
    I’m definitely enjoying your blog and look forward to new posts.

    Risposta
  • 02/09/2017 in 05:42
    Permalink

    What i don’t realize is actually how you’re not actually much more well-liked than you may be now. You are very intelligent. You realize therefore considerably relating to this subject, made me personally consider it from so many varied angles. Its like men and women aren’t fascinated unless it’s one thing to accomplish with Lady gaga! Your own stuffs great. Always maintain it up!

    Risposta
  • 08/09/2017 in 03:25
    Permalink

    Nice post. I was checking continuously this weblog and I am impressed! Extremely helpful info specifically the final phase 🙂 I deal with such information a lot. I was looking for this particular info for a long time. Thanks and good luck.

    Risposta
  • 08/09/2017 in 07:42
    Permalink

    Great blog here! Also your website loads up very fast! What web host are you using? Can I get your affiliate link to your host? I wish my site loaded up as fast as yours lol

    Risposta
  • 08/09/2017 in 20:37
    Permalink

    Hello would you mind letting me know which hosting company you’re working with? I’ve loaded your blog in 3 completely different browsers and I must say this blog loads a lot quicker then most. Can you recommend a good hosting provider at a fair price? Cheers, I appreciate it!

    Risposta
  • 09/09/2017 in 03:53
    Permalink

    I have read a few good stuff here. Certainly value bookmarking for revisiting. I surprise how so much attempt you set to create this type of fantastic informative web site.

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *