Game of Thrones 8×06 | Recensione spietata.

Seguimi su:
FacebookTwitter

Mi conoscete.
Non ho mai buttato merda su questo show. Non mi sono mai azzardata, neanche quando avrei dovuto farlo. Fino ad oggi. E ce ne vuole davvero per farmi cambiare idea in questo modo. Sto piangendo davanti alla tv ma non perché sono emozionata. Sto piangendo perché ho aspettato quasi un decennio per questa merda. Game Of Thrones è sempre stato il mio show, la mia ossessione, una parte fondamentale della mia vita perciò io NON posso starmene qui zitta a vedere la sua rovina perché due coglioni incompetenti hanno cavato via dal culo un finale RIDICOLO, che cozza con qualsiasi cosa che hanno mostrato fino a poco tempo fa. Non ci sto, porca puttana. Quindi preparatevi perché sarò una bestia;

Iniziamo con quella matta schizofrenica di Daenerys che allestisce un teatrino a King’s Landing manco fosse il Fuhrer. Come cazzo ti viene in mente di dire “libereremo tutte le altre città dalla tirannia, da Winterfell a Dorne”. MA COSA, QUALE TIRANNIA, DOVE. Ma non ti guardi allo specchio? Sei tu la tirannia. E poi guarda il Trono e si eccita tutta. Ma ad un certo punto Tyrion, dopo aver camminato per 20 ore per tutte le macerie della città, s’encazza e butta nella merda la spilla, mette in testa a Jon l’idea di ammazzare Daenerys e quello dopo 2-3 “she’s my queen” ripetuti, peggio di un vegetale, va da lei, rimane scioccato dalle cazzate che dice PER L’ENNESIMA VOLTA e poi dal nulla la pugnala. Fine. Daenerys Targaryen prima del suo nome e bla bla bla, è morta in due minuti contati. Per carità, io sono felicissima, ma vi pare il modo? Se fossi stata una sua fan, avrei fatto scatenare una rivolta. Però purtroppo questo è solo l’inizio; Jon si mette davanti al drago come per dire “bruciami!!1 non voglio più vivere!!11”, ma il draghetto brucia il trono in un impeto d’ira e poi scappa con Daenerys tra gli artigli. Dopodiché eleggono Bran come Re dei Sette Regni con i bigliettini dei sorteggi. Lo stesso Bran che non ha sbiascicato parola per due stagioni. Lo stesso Bran che diceva di non essere più Bran ma il Corvo de sto cazzo. Lo stesso Bran che ha chiaramente detto che sapevo già di diventare re e perciò questo mi viene da pensare “allora li hai fatti scannare tutti per arrivare a questo punto, complimenti”. Tyrion se ne esce con un “quale altra persona ha una storia migliore di Bran?” Mmh, beh, da dove comincio? Forse Stannis? Jon? Sansa? Arya? Gendry? Cersei? Jaime? Addirittura anche Gendry ha avuto una storia migliore di Bran. D’altronde è stato eletto da 10 dementi riuniti in cerchio, tra cui il mongolo della valle, Edmure che ha ancora il cervello stretto nel culo, Sam Tarly la vergogna della casata, il nuovo principe muto di una Dorne deserta, Yara che non ha fatto un cazzo per 6 puntate e si permette pure di parlare, e tre comparse ultra settantenni pagate con un piatto de zuppa. Perciò da qui in poi, tutto quello che è sempre stato Game of Thrones, viene ufficialmente distrutto dalla incoerentissima sceneggiatura di D&D; improvvisamente King’s Landing è già fiorita e ricostruita interamente con uno schiocco di dita alla Topolino in Fantasia 2000, le tre breccole della Fortezza Rossa sono dovute cadere solo in testa a Jaime e Cersei, la Barriera che prima era così squarciata da non avere manco un filo di ghiaccio attaccato sopra, ora è alta 30 metri e mezzo, Winterfell dove prima erano rimasti tre gatti, ora sono un’ammassata. E poi? Poi l’uomo che ha messo la pulce nell’orecchio di Jon riguardo la morte di Daenerys ora sta a palle larghe sulla sedia del Hand of The King, mentre invece il povero coglione che ha eliminato la tirannia da Westeros viene costretto all’esilio nei guardiani della notte aka guardiani de sto gran cazzo visto che gli Estranei non sono più pervenuti. Quindi tre stagioni a parlare del Principe Promesso, tre stagioni a parlare del fatto che Jon Snow era il legittimo erede al trono e che i suoi genitori erano dio e la madonna, per cosa esattamente? Per farmelo retrocedere di mille passi e farlo tornare come un cane nel bel mezzo del nulla, lontano dai fratelli e senza la possibilità di avere una famiglia in futuro e per cercare biglie nella neve assieme ai Free Folk? Mi avete ammazzato Jon Snow in questo modo. Me lo avete massacrato, sopratutto dopo il Jon della Battle of The Bastards e il Jon eletto King in the North. Ci avete fatto sperare invano, strappandoci un finale che per Jon sarebbe stato perfetto. L’intera stagione si è basata sui personaggi secondari che convincevano Jon del fatto che lui sarebbe stato l’unico uomo giusto a poter governare Westeros. E ora invece quei stessi personaggi stanno muti quando viene fatta la domanda “chi è l’uomo più giusto per governare?”. Probabilmente è questa la cosa che più mi ha dato fastidio. Jon Snow non meritava questa merda, non l’ha mai meritata. È stata bellissima la reunion con Ghost ma quei coglioncelli di D&D te l’hanno fatta apprezzare di più solo perché due puntate fa Ghost era stato trattato di merda.
Quindi ricapitolando, Jon era un Targaryen senza una ragione, Arya era No One senza una ragione, Daenerys era una possibile Principessa Promessa senza una ragione e Bran era il Corvo senza una ragione. Abbiamo visto 8 stagioni di NULLA.

Ma ora voglio divertirmi a parlare dei personaggi rimasti in vita, quelli al tavolo del re; Un grassone vile e codardo che non ha mai saputo combattere e per questo c’hanno rimesso gran parte dei suoi amici, un mercenario che si farebbe cagare in faccia per l’oro, un marinaio che è sopravvissuto per pena e un ragazzino che conquistava le prostitute col canto invece che col cazzo. Complimenti davvero. Personaggi come Melisandre, Cersei, Beric e Sandor Clegane sono morti per lasciare il posto a queste merde. E Grey Worm? Un pezzo di merda come Grey Worm che nella scorsa puntata ha trucidato i soldati Lannister che avevano deposto le armi, è ancora in vita e si va a fare la vacanza a Naath. I Dothraki? Che si erano caricati a palla col discorso nazista di Daenerys, ora si sono dissolti nel nulla. L’UNICA soddisfazione è stata vedere Sansa al posto che le spetta, come Queen in The North. Quello che invece hanno riservato ad Arya sinceramente neanche riesco a commentarlo, è tutto avvolto nel no sense (anche perché Gendry è rimasto inculato a Capo Tempesta, solo come un cane, quindi perché far vedere l’inizio dei Gendrya se poi sapevate che non ci sarebbe stata alcuna speranza per loro?).

Se posso spezzare la lancia in favore di questo scempio di puntata, il finale Stark è stato qualcosa di pazzesco. È la mia casata, la casata maltrattata per anni, la più decimata ma risorta dalle sue stesse ceneri. E finalmente sta regnando OVUNQUE. Com’è giusto che sia. Peccato che si erano ritrovati da poco solo per dividersi di nuovo. Però non basta questo per salvare la situazione. Non so più cosa dire, credetemi, non avrei mai voluto insultare questo show che per me è TUTTO, ma questo finale è stata una vera e propria presa per il culo. Uno sputo in faccia a tutti i fan del mondo che sono stati incollati alla tv per quasi un decennio. Mi dispiace ma George Martin non avrebbe dovuto permettere una cosa del genere. Ha permesso a D&D di stuprare una saga praticamente perfetta. Non lo accetto. A fine puntata mi aspettavo un “siete su CANDID CAMERAAA”, ma non è successo.

Peccato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *